Il Numero Perfetto è Tre


Sentivo le loro mani muoversi su di me… e mi sentivo avvolta da uno strano calore… ero super eccitata…



Sono una ragazza tranquilla, una di quelle che di solito vengono definite “tutta casa e chiesa”… faccio la maestra, sono una persona dolce, pacata e sensibile… solo che dentro di me c’è sempre stata una parte nascosta, che chiedeva di uscire fuori… ed è stato solo grazie al fantastico rapporto col mio fidanzato che sono riuscita a tirare davvero fuori quello che in realtà sono… grazie a lui mi sono liberata dei pregiudizi, e sono riuscita a realizzare i miei desideri più nascosti.

Mi piace il sesso… non mi deve mai mancare, altrimenti divento irascibile e nevrotica… mi sento diversa dalle altre ragazze che mi circondano, forse perché non mi vergogno delle mie perversioni, non voglio essere qualcosa che non sono… è vero, sono perversa, ma non per questo meno capace di amare.

L’idea di fare sesso con più uomini, di sentirmi al centro dell’attenzione, l’ho sempre avuta, ma forse fino allo scorso anno, non avevo mai incontrato una persona che riuscisse a mettermi completamente a mio agio, tanto da confidargli i miei desideri più nascosti, più perversi.

Ho iniziato a fare ripetutamente lo stesso sogno: essere posseduta da tanti uomini. Non credevo che avrei mai fatto niente del genere, però sapevo perfettamente che quello era il mio chiodo fisso… e che doveva trasformarsi prima o poi in realtà perché smettesse di esserlo.

Ho iniziato a parlarne col mio attuale fidanzato, lui aveva già avuto esperienze del genere, e anche lui, come me, era terribilmente attratto dalle cose a tre. Io son sempre stata molto chiara fin dall’inizio, niente donne. E’ vero, sono un’egoista, e mi piace stare al centro dell’attenzione… sono e sarò sempre io l’unica donna! così abbiamo deciso di affrontare seriamente il discorso, io, lui e un suo (che poi è diventato nostro) “amico”.

Insieme abbiamo immaginato il tutto, e fatto una sorta di scaletta del nostro primo incontro a tre… Una delle cose che più mi portava verso questo tipo di esperienze, è la doppia penetrazione, sia uno dietro e uno davanti, sia entrambi davanti..

Abbiamo studiato tutto nei minimi dettagli, decidendo di fare solo ciò che ci andava, abbiamo deciso che lui, il nostro amico, sarebbe stato solo il nostro giocattolo, un “oggetto” con cui provare piacere..
Tramite mail ci siamo messi d’accordo con lui, e gli abbiamo spiegato tutto quello che doveva fare e non fare.

Eh si, abbiamo deciso anche di mettere delle regole e limitazioni: tra me e l’altro uomo sarebbe stato solo sesso, nessun coinvolgimento emotivo… niente coccole o carezze o baci, dovevo avere chiara la distinzione tra il mio uomo e quell’altro uomo.

Ho passato mesi a dire al mio lui che ero pronta e subito dopo a tirarmi indietro… Avevo paura… paura di poter magari innamorarmi di qualcun altro e distruggere il nostro rapporto..
Non sono andata a letto con chissà quanti uomini, e tutte le volte che l’ho fatto è stato solo per amore; non avevo idea di come avrei reagito di fronte a una situazione cosi’ particolare, cosi’ diversa… ma mi sentivo troppo attratta, e sapevo che prima o poi avrei provato.

Grazie al mio ragazzo, che mi ha messa a mio agio, con cui mi sono confidata di tutte queste perversioni, ho deciso di accettare, e abbiamo finalmente organizzato l’incontro…
Lui già conosceva quest’altro tipo, io no, non l’avevo mai visto; sapevo solo che era un bel ragazzo, alto, biondo, affidabile, discreto… sposato e con figli.

Ci saremmo incontrati nella casa al mare del mio ragazzo, dove nessuno avrebbe potuto trovarci.
Ho chiesto al mio raga di non lasciarmi mai da sola con l’altro, volevo averlo sempre vicino a me …in fondo era un nostro gioco, una nostra perversione, non dovevo sentirmi sola.
Ero eccitatissima di fare questa nuova esperienza, soprattutto perché sapevo di poter contare sul mio uomo.

La prima regola era che facendo una cosa a tre NIENTE sarebbe dovuto cambiare tra me e lui, altrimenti avremmo rinunciato.
Sapevo che sarebbe arrivato alle nove di sera, non avevo cenato per la tensione nervosa …avevo il cuore a mille ed ero troppo eccitata e impaurita allo stesso tempo.
Il mio ragazzo cercava di tranquillizzarmi, dicendomi che se in qualunque momento non me la fossi sentita, avremo bloccato tutto..
Ma io lo volevo… eccome!!

A un certo punto suona il cellulare, è lui, è arrivato…
Il mio boy apre la porta ed eccolo lì… veramente un bel ragazzo, gentile, pacato… si siede sul divano di fronte a noi, mi guarda, mi osserva e io cerco di non incrociare il suo sguardo..
Loro chiacchierano per un po’ del più e del meno, poi decidiamo di salire su in camera da letto.

Io mi siedo al centro del letto, il mio ragazzo alla mia sinistra e l’altro alla mia destra …eravamo impacciati, era la prima volta che ci trovavamo.
Il mio ragazzo inizia a baciarmi appassionatamente, poi a toccarmi, fa scivolare la mano sotto la maglietta …poi prende la mano dell’altro e la appoggia sul mio seno… io avevo gli occhi chiusi, non volevo aprirli… mi piaceva immaginare la scena… e sentire sul mio corpo cosa stava succedendo… sento le loro mani su di me, aprono la cerniera della felpa, poi sbottonano i jeans..

la stanza era buia… c’era solo un piccolo spiraglio di luce che proveniva dal bagno; grazie a questo, potevo scorgere di tanto in tanto il corpo e i movimenti di quell’estraneo che mi stava toccando, quando, presa dalla curiosità, mi mettevo di sbirciare con gli occhi semi aperti… Sentivo il suo profumo, l’odore della sua pelle… era diverso da quello del mio ragazzo ovviamente, e quel profumo ha invaso ben presto la mia mente, più lo sentivo e più mi eccitava…

Loro due iniziano a spogliarsi, rimangono solo con gli slip… e io mi ritrovo con solo il perizoma addosso… sentivo le loro mani muoversi su di me… e mi sentivo avvolta da uno strano calore… ero in estasi, super eccitata… una cosa a lungo sognata, non ci potevo credere che la stavo facendo sul serio!!

Mi leccano i capezzoli, mi toccano dappertutto..
Il mio ragazzo si inginocchia, io sono sempre seduta sul bordo del letto, sfila il perizoma, mi apre le gambe, e inizia a leccarmi… mentre l’altro continua a toccarmi e massaggiarmi il seno… poi si danno il cambio, l’altro mi fa sdraiare sul letto, mi apre le gambe e inizia lui a leccarmi… non capivo più nulla… nel frattempo il mio ragazzo me lo mette in bocca e inizio a fargli un pompino appassionato, mentre quello è sempre li che mi lecca…

È una sensazione indescrivibile, sono al centro dell’attenzione di due uomini… che sono lì solo per farmi godere…
Dopo qualche minuto cambiano ancora, l’altro si mette in ginocchio sul letto e io mi siedo.

Il mio lui gli fa togliere gli slip, poi prende la mia mano e la guida con dolcezza al suo cazzo… lo sento, lo tocco, è enorme… mi chino, lo prendo in bocca, un po’ incerta: è quasi impossibile accoglierlo bene tra le labbra perché è davvero molto grande…
Sento i suoi gemiti di piacere, al contatto con la mia lingua, e mi eccito ancora di più, in quel momento, il mio lui mi allarga le gambe, mi penetra e inizia a scoparmi.

…pochi colpi, secchi e ben assestati… cercavano entrambi di controllarsi e di “limitare” la loro eccitazione, per non venire troppo in fretta… c’era ancora la mia fantasia preferita da realizzare, e per farlo, avevo bisogno di tutti e due contemporaneamente!!

Il mio boy mi chiede se voglio che si scambino… è lui che, passo dopo passo, ha detto quello che ci stavamo accingendo a fare …era dolcissimo, mi chiedeva continuamente se andava tutto bene…
Tutto questo mi sarebbe mancato se avessi affrontato da sola un’esperienza del genere…

Così finalmente si scambiano, io avevo voglia di sentirlo dentro: ero curiosa di cosa avrei provato a farmi penetrare da un altro uomo… come ho già detto, sono stata con pochissimi ragazzi prima…

Sento che si avvicina a me, che me lo appoggia li… mentre il mio ragazzo me lo rimette in bocca… mi sentivo completamente impegnata, l’altro cercava di farlo entrare, ma forse non voleva forzare troppo e magari farmi male… così l’ho aiutato, ho allungato la mano e me lo sono infilato…

Roba da non credere… era esagerato… ENORME!! Mi sentivo strapiena… Anche lui pochi colpi… avrei voluto di più… ma si sa… se l’uomo viene ci vuole tempo per ricominciare, mentre io non avrei avuto problemi…

A questo punto il mio ragazzo mi chiede di mettermi a “pecora”, e io eseguo… l’altro si mette dietro di me, e mentre il mio ragazzo mi scopa, lui mi tocca dappertutto… infila le dita…
Il mio ragazzo si stacca e si mette seduto sul letto di fronte a me, io sono sempre chinata… e sento che l’altro, da dietro inizia a leccarmi… è davvero bravo, mi fa godere tantissimo.

Poi me lo infila dentro e inizia a scoparmi… in modo pacato, non troppo energico…
Il mio ragazzo si sdraia infilando le sue gambe tra le mie… ne avevo uno sotto e uno dietro di me… sapevo che da lì a poco la mia fantasia più importante si sarebbe realizzata…

E infatti il mio ragazzo mi prende e mi siede sopra di lui… me lo infila… l’altro da dietro, fa lo stesso… cerca di farlo entrare nella mia vagina, già occupata da quello del mio ragazzo… lentamente ci riesce, li sento tutti e due dentro, non fa male, sto godendo… sto godendo come non ho mai fatto prima!!

Si muovono entrambi e io li sento entrare e uscire dentro di me… purtroppo l’estasi è durata pochissimi minuti perché i due non hanno retto l’eccitazione esagerata e son venuti… io invece no, non sono venuta, c’ero quasi, o forse no… fatto sta che mi è piaciuto da matti e che era molto meglio di quanto mi aspettassi.

Sono rimasta sdraiata tra le braccia del mio ragazzo, mentre l’altro è andato in bagno a rinfrescarsi e rivestirsi… poi è tornato, e a questo punto sono andata in bagno io. Sono passata davanti a loro nuda, questa volta con la luce accesa; sapevo di avevo i loro occhi puntati su di me e la cosa mi piaceva…

Sono rientrata in camera e anche il mio boy si era rivestito, ci siamo seduti sul letto e ne abbiamo parlato un po’… l’altro voleva capire il punto di vista mio e del mio ragazzo …e noi il suo, quello di un uomo sposato con figli che arriva a fare sesso con una coppia…
La chiacchierata è durata poco, perché lui se n’è dovuto andare.
Era appena uscito dalla porta e io sentivo ancora il suo profumo sulla mia pelle…

Mi sentivo tranquilla… pensavo fosse una cosa difficile, che mi avrebbe turbata parecchio, anzi, pensavo proprio di non riuscire a farlo… invece è stato bellissimo…
Poi è arrivato il momento della chiacchierata col mio boy… dubbi, perplessità, commenti… E infine, invece di addormentarci, abbiamo fatto l’amore tutta la notte, e ho avuto svariati orgasmi…

È un’esperienza particolare, che va affrontata col partner solo se si è davvero in sintonia e sicuri di non distruggere tutto..
Siamo stati molto contenti entrambi… e tutto questo non ha portato alcun casino nel nostro rapporto, ci amiamo esattamente come prima… e andiamo d’accordissimo nel sesso… insieme possiamo fare di tutto. Non abbiamo certo bisogno di andare a cercarci altri casini con altre persone… possiamo fare tutto quello che ci passa per la testa… e questo è fantastico!!

È stata la prima, ma non l’unica volta… ci siamo poi rivisti altre volte… ma questa è un’altra storia!!!

Clarissa


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *